Testi accessibili

Produrre documenti di qualità

La prima operazione da farsi quando si crea un nuovo documento è premere l’iconcina “Mostra/Nascondi” a forma di pi greco ¶ che si trova nella Barra degli strumenti Standard. L’azionare il “Mostra/Nascondi” comporta la visualizzazione SOLO A MONITOR di tutte le azioni che si compiono tramite tastiera. È quindi una sorta di cartina al tornasole per verificare la correttezza tecnica nella creazione di un documento.

Cosa si deve fare

  • strutturare il testo ricorrendo agli stili, disponibili sia in Office che in Open/Libre Office; è opportuno denominare ciascuno stile per ciò che effettivamente raffigura
    (ad es.: titolo-principale; sottotitolo; paragrafo; firma ecc.);
  • dare la notizia principale entro i primi due paragrafi; a ciascun paragrafo si aggiungerà uno “spazio sotto” per meglio evidenziarlo;
  • usare sempre il carattere Verdana stile Normale, dimensione minimo 12;
  • interlinea compresa tra 1,2 e 1,5;
  • allineamento del testo rigorosamente a sinistra; soltanto i titoli e la firma possono essere centrati, mediante appositi stili;
  • usare i cosiddetti “caratteri nascosti”, come ad esempio la E maiuscola accentata, che si ottiene con Alt + 0200 (della tastierina numerica di destra) > È; scrivere E’ costituisce un grave errore;
    anche 1° o 1^ per “prima” rappresenta una vera bruttura; in questo caso useremo la ª ad esponente, che si ottiene con Alt + 166, ne risulterà 1ª;
  • i “Caratteri nascosti” sono visualizzabili nella “Mappa caratteri” in Start > Programmi > Utilità di sistema > Mappa caratteri;
  • scrivere i numeri di telefono e di fax (questi ultimi però sono stati messi al bando dalle Spending Review governative) a blocchetti, senza inserire punti o lineette
    (es. errati: 0376227260 – 0376.227.260 – 0376-227-260;
    es. corretto: 0376 227 260);
  • usare i punti elenco o gli elenchi numerati già predisposti da Word;
  • usare le interruzioni di pagina (e non una raffica di “Invii” per andare in pagina nuova);
  • il tasto Invio crea un nuovo paragrafo; se se desidera semplicemente andare a capo, premere e tenere premuto “Shift” e poi “Invio”;
  • scrivere il nome del file senza spazi bianchi e senza caratteri speciali o segni d’interpunzione non ammessi.
    esempio errato: contrattazione di istituto 2016.doc
    esempio corretto: contrattazione-di-istituto-2016.doc

Cosa NON si deve fare

  • creare allineamenti mediante la barra spaziatrice
    (bisogna invece stabilire un punto di tabulazione o allineamento cliccando sul righello orizzontale);
  • creare allineamenti mediante l’uso ripetuto del tasto “tab” (a sinistra nella tastiera, con le due frecce contrapposte); anche in questo caso è necessario stabilire un punto di tabulazione sul righello orizzontale;
  • creare paragrafi vuoti, ovvero premere ripetutamente il tasto “Invio” per ottenere spaziature verticali: in questo caso, è necessario ricorrere al menù Formato > Paragrafo > Spaziatura dopo il paragrafo;
  • inserire immagini troppo pesanti e poi ridimensionarle solo visivamente: si ridurrà l’immagine PRIMA dell’incorporamento, la si salverà con nome diverso e POI la si inserirà nella pagina;
  • inserire due o più spazi fra una parola e l’altra;
  • inserire lo spazio DOPO l’apostrofo (potrebbe determinare un’andata a capo scorretta)
    è errato: l’ auto
    è corretto: l’auto;
  • inserire lo spazio PRIMA di un segno di punteggiatura (anche in questo caso potrebbe determinare un’andata a capo scorretta)
    è errato: cosa volete decidere ?
    è corretto: cosa volete decidere?
  • eccedere col neretto e il corsivo; escludere completamente le sottolineature, che per convenzione devono evidenziale soltanto i collegamenti ipertestuali;
  • usare espressioni ridondanti e obsolete (per esempio: “entro e non oltre” oppure “con la presente” oppure ancora “le SS.LL.” ecc. ecc.);
  • aggiungere titoli accademici davanti alla firma: quest’ultima è costituita dal solo Nome e Cognome;
  • scrivere i nomi dei giorni della settimana o dei mesi con l’iniziale maiuscola
    (es. errato: Lunedì 7 Aprile; es. corretto: lunedì 7 aprile);
  • far seguire i numeri romani dall’apice (es. errato: III°; es. corretto: III);
  • scrivere «un pò» con l’accento (si adoperi, invece, l’apostrofo: un po’);
  • produrre un documento Word senza osservare le regole e poi trasformarlo in pdf: anche il pdf sarà scorretto;
  • scannerizzare un documento in formato “immagine”: è l’inaccessibilità per eccellenza.

Ricordiamoci che queste indicazioni ci consentono di rispettare la legge “Stanca” del 2004, il Regolamento attuativo (edizione 2013), vincolanti per gli uffici pubblici e le scuole, ed infine la legge 221/2012 del 17 dicembre 2012.

Alessandro Muratori
webmaster del sito regionale SNALS

Per informazioni
Alessandro Muratori
telefono: 02 25 71 36 22
Orari di servizio:
il venerdì dalle 9.00 alle 12.30;
quando non impegnato in altre mansioni
Email: alessandrosnals@gmail.com